domenica 9 dicembre 2007

Censura o buon senso?

Devo dire la verità: a me Luttazzi non è mai piaciuto!
La sua satira pesante, troppo pesante, difficilmente mi ha fatto ridere di cuore; solo raramente mi ha strappato un sorriso dalle labbra... molto spesso mi ha lasciato del tutto indifferente.
Naturalmente quando il famigerato "editto bulgaro" del vecchio e, tra un pò, nuovo premier lo aveva defenestrato insieme al compianto Biagi ed a Santoro ho preso le sue parti difendendo non tanto il "comico" quanto l'uomo. Perché non si può censurare la libertà di pensiero e di espressione. Però si può mettere un giusto freno alle volgarità. Mi riferisco all'ultima uscita di Luttazzi su Giuliano Ferrara.
Anche Giuliano Ferrara non mi è mai piaciuto: né quando era un comunista militante né ora che sta agli antipodi rispetto alla rossa ideologia. Certo ammetto che si tratta di una mente brillante ma mal sopporto la sua prosopopea. Da qui a ridere della infelice uscita che paragona il giornalista di punta di La7 ad una latrina ce ne vuole. Perché se la Costituzione Italiana stabilisce che tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione; è altrettanto vero che il limite della decenza e del buon costume non andrebbe sorpassato soprattutto quando si lede la dignità delle persone.
Censura no! Buona educazione sì!
Un solo dubbio: ma se la persona offesa non fosse stata Giuliano Ferrara...

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Pienamente d'accordo... non sopporto, professionalmente parlando, nè Luttazzi nè Ferrara, ma l'educazione per me è un valore assoluto. Questa vicenda, secondo il mio parere, è l'ennesima dimostrazione della lenta ma inesorabile decadenza morale del nostro paese. -carlitos-

Anonimo ha detto...

concordo con la tua follia! :) devo rispondere ki poteva esserci al posto di Ferrara! :))) -mati-

Diabolik ha detto...

Leggo per la prima volta il tuo blog e mi fai venire voglia di crearmene uno tutto mio, un blog dove posso anche io commentare la notizia del giorno o nel quale parlare liberamente... liberamente... Onestamente, Luttazzi quando era + votato al comico non mi dispiaceva... Ferrara non è mai piaciuto neanche a me.
Il problema è che al mondo d'oggi se vuoi fare tv e trovare un connubbio sul fatto che ti vedano e parlino di te, inevitabilmente devi andare fuori dalle righe. Se poi vai fuori dai binari è giusto che ci sia qualcuno che vigili e controlli affinche non si offenda la morale di chi guarda o di chi viene liberamente messo alla berlina.
Ciao MItico scrivo dal lavoro quindi se sono stato un po' disarticolato chiedo venia ;)