domenica 13 aprile 2008

Corsi e ricorsi ...preistorici!

A San Pietroburgo è stato esposto, dal locale istituto zoologico, uno straordinario reperto: un piccolo di mammuth scoperto in Siberia l'anno scorso coperto da ghiacci millenari.
Attraverso un dettagliato studio del "piccolo", gli scienziati hanno ricostruito la struttura degli organi interni, e sono sicuri che in un futuro non troppo lontano se ne potrà avere la mappa genetica.
Il nome che è stato assegnato al "piccolino" è Lyuba che, in dialetto tataro significa "colui che è in grado di stracciare chiunque". Secondo gli studiosi trattasi dell'animale preistorico meglio conservato tra quelli fino ad oggi scoperti.
Sempre secondo gli esperti il piccolo di mammuth sarebbe l'unico essere vivente preistorico in grado di adattarsi perfettamente al mondo moderno e, addirittura, in grado di diventare, anche oggi, in breve tempo, per le sue innate capacità di imporsi tra i suoi simili, un vero e proprio "leader carismatico" del regno animale.
C'è chi ritiene che "l'esserino" sia già vivo e vegeto nel nostro mondo. Una bufala? Chi lo sa!
Intanto, qui di seguito, in esclusiva per "Il Folle Bislacco" le prime immagini dei graffiti scoperti nel luogo del ritrovamento.



4 commenti:

Anonimo ha detto...

Rialzati preistoria!!!
Ma vafangul!

Anonimo ha detto...

nooooooooooooooooooooo.... ha inquinato col suo letame anche l'era preistorica!!!!!! dovevo immaginarlo.... comunque io il mio dovere l'ho fatto e ho la coscienza pulita: non contribuirò a mandarlo nuovamente al governo, semmai lo manderò nuovamente a fanc...!!!!! -carlitos-

Anonimo ha detto...

madòòòòòòòòòòòòòòòò!! un mostroooooooooooo -mati-

Kallidus ha detto...

Sinceramente mi piacerebbe assagiare una bella BISTEKKONA di mammuth!!!!!!